ente aderente a

Schermata 2019-10-25 alle 20.54.23.png
14713604_856198167814463_179683914891343

Copyright © 2017 Ente Sbandieratori Cavensi - Città di Cava de' Tirreni

Tutti i diritti sono riservati - Tel. 089343363 - email: info@sbandieratori-cavensi.com

Corso Giuseppe Mazzini, 6 - 84013 Cava de' Tirreni (SA) Italy

P. IVA 05386450653 - Codice Fiscale: 950 0832 065 7

STUDIO & RICERCA

    alfiere - /al·fiè·re/ - sostantivo maschile

  1. Titolo e grado che negli eserciti si dava a colui cui era affidata l'insegna.

  2. Portabandiera.

1971 - Il Comitato Festeggiamenti Sagra Monte Castello invita al carosello storico la

Società Balestrieri e Sbandieratori di Gubbio e 

crea il gruppo Sbandieratori Monte Castello CAVA

​​​La virtù di un popolo si misura in rapporto alla sua capacità di conservare intatte le proprie tradizioni, che rappresentano l'ossatura della sua storia, la forza portante della sua spiritualità.

 (Prof. Giorgio Lisi, "La Sagra di Monte Castello", numero unico - giugno 1978).

17 GIUGNO 1971

SBANDIERATORI MONTE CASTELLO CAVA
LA NASCITA DELLA PRIMA FORMAZIONE ORGANIZZATA DI SBANDIERATORI A CAVA DE’TIRRENI

Una scrupolosa ricerca di elementi e di documenti ci ha consentito di determinare il periodo storico della nascita del primo gruppo organizzato di Sbandieratori nella nostra città.
A distanza di 45 anni sul canale Youtube del Centro Studi Ricerche Storiche - Città della Cava sono stati pubblicati una serie di contenuti video, a partire da quello che propone immagini registrate nel 1971 su pellicola 8 mm, anche se in sintesi, si notano i componenti del gruppo di sbandieratori creato dal Comitato Festeggiamenti Monte Castello di Cava de' Tirreni, al loro primo impegno ufficiale giovedì, 17 giugno 1971, alla cerimonia di Benedizione dei Festeggiamenti del SS. Sacramento, in piazza V. Emanule III (piazza Duomo), oltre alla pubblicazione di alcuni stralci di verbali dello stesso Comitato, dove sono riportate le decisioni adottate in quell'anno per la creazione e l'allestimento del nuovo gruppo.

Un particolare ringraziamento va rivolto al Presidente onorario, il geom. Domenico Sorrentino, quello attuale, Sig. Felice Sorrentino, ai collaboratori dell'Ente Monte Castello, al personale della Biblioteca Comunale Canonico Avallone di Cava de' Tirreni per la consultazione e l'utilizzo della documentazione storica d'archivio e a coloro che a vario titolo con il loro contribuito hanno consentito la redazione di questa pagina.

I contenuti di questa sezione sono frutto di un'attenta ricerca effettuata soprattutto per trasmettere alle nuove generazioni una prova documentata sulle origini dei primi alfieri sbandieratori e delle loro attività che hanno contribuito alla crescita dell'nteresse storico-sociale ed educativo-culturale nella nostra città.

1971 - L'INIZIO DI UN VIAGGIO CHE ANCORA OGGI CONTINUA ...

Di seguito i riferimenti anagrafici dei componenti del 1971 con il collegamento alle immagini tratte da un documento video 8 mm di giovedì 17 giugno 1971 dei Festeggiamenti del Santissimo Sacramento ed al primo gruppo di alfieri sbandieratori di Cava de' Tirreni nato a cura del Comitato organizzatore della Festa di Montecastello.

Denominazione del gruppo: SBANDIERATORI MONTE CASTELLO CAVA

Anno di fondazione: 1971 (17 GIUGNO)

Sede: COMITATO FESTEGGIAMENTI MONTE CASTELLO - CAVA DE' TIRRENI, VIA ANDREA SORRENTINO
Coordinatore delegato dal Comitato Monte Castello:
Luca Barba, alla data del 17.6.1971 aveva 38 anni –NATO A CAVA DE’TIRRENI - DECEDUTO
Tamburino:
Patrizio Pagano, alla data del 17.6.1971 aveva 11 anni –nato a Cava de' Tirreni

             -Residente attuale: Toronto-Canada;
Romualdo Abate, alla data del 17.6.1971 aveva 19 anni –nato e residente a Cava de' Tirreni;
Felice Adinolfi, alla data del 17.6.1971 aveva 17 anni –nato e residente a Cava de' Tirreni;
Marcello Landi, alla data del 17.6.1971 aveva 16 anni –nato a Cava de' Tirreni
;

             –Residente a Nocera Superiore
Salvatore Maiorino, alla data del 17.6.1971 aveva 16 anni –nato e residente a Cava de' Tirreni;

Luciano Milione, alla data del 17.6.1971 aveva 16 anni –Nato a Cava de' Tirreni e residente a Roma;
Valentino Pioggia, alla data del 17.6.1971 aveva 17 anni –nato e residente a Cava de' Tirreni;
Gaetano Salsano, alla data del 17.6.1971 aveva 15 anni –nato a Cava de' Tirreni e resid. a Lagonegro;
Gioacchino Sorrentino, alla data del 17.6.1971 aveva 16 anni –nato e residente a Cava de' Tirreni;
Luigi Santoriello, alla data del 17.6.1971 aveva 16 anni -nato a Cava de' Tirreni –deceduto;
Felice Sorrentino, alla data del 17.6.1971 aveva 16 anni –nato e residente a Cava de' Tirreni;

Varie -in corteo.

LE FONTI

COME, QUANDO E PERCHE'

La documentazione storica archivistica di riferimento per la conoscenza dei vari passaggi che hanno determinato la nascita del gruppo dei primi giovani atleti che nel 1971 formarono gli Sbandieratori Monte Castello CAVA.

Comitato Monte Castello Cava (stralci verbali):

                                           -Consiglio Direttivo n.89 del 9.11.1970,

                                           -Consiglio Direttivo n.91 dell’11.1.1971,

                                           -Consiglio Direttivo n.93 del 3.3.1971,

                                           -Consiglio Direttivo n.95 del 3.5.1971,

                                           -Assemblea straordinaria n.16 del 25.7.1971.

Ente Sbandieratorio Cavensi (filmati 8 mm senza audio):

                                           -riprese video del 17 e del 20 giugno 1971.

Biblioteca Comunale Cava

                                           -sezioni di articoli tratte da Il Castello dell’avv. D. Apicella del luglio 1971.

Nel suddetto registro a pagina 259 contenente il verbale n.89 del 9 novembre 1970 sotto la presidenza del socio anziano Avagliano Vincenzo i convenuti eleggevano a Presidente del sodalizio il dott. Felice Liberti, a Vice Presidente il Rag. Claudio Di Mauro, a Segretario Luca Barba e  a Tesoriere Giovanni Granozio.

A lato il registro dei verbali delle Assemble e dei Consigli Direttivi del Comitato Festeggiamenti Monte Castello dal 1970 al 1975. Rappresenta la fonte primaria per la ricostruzione dei vari avvenimenti del periodo..

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N.89 DEL 9 NOVEMBRE 1970 - PAGINA N.259

Continuando nello stesso verbale si procedeva ad affidare gli incarichi organizzativi, alla presenza del delegato Vescovile, Don Peppino Zito.

Queste le nomine:

... al patrimonio: Luca Barba,

... ai fuochi pirotecnici:

   Domenico Sorrentino, Vincenzo Della Corte ed 

   Eligio Saturnino,

... ai concerti musicali: Eligio Saturnino,

omissis ...

... alle luminarie e preparazione artistica: Eligio Saturnino

... ai trombonieri: Silvio Gravagnuolo e Vincenzo Avagliano

... alla questua: Felice Liberti.

Il verbale veniva sottoscritto dal segretario Luca Barba e dal Presidente Felice Liberti.

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N.91 DELL' 11GENNAIO 1971 - PAGINA N.260

Nel verbale del Consiglio Direttivo n.91 dell'11 gennaio 1971 venivano programmata la Festività di Monte Castello per il 1971.

Si stabiliva l'alzata del Sacro Panno in concomitanza con la festa di Sant'Adiutore il 16 maggio, il 16 giugno iniziava la Festività con la fiaccolata. Per il giorno 17 si previde la tradizionale sfilata e benedizione trombonieri nella cui serata venivano previsti i fuochi pirotecnici, rappresentanti l'attacco al Castello.

omissis ...

SEGUE -VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N.91 DELL'11GENNAIO 1971 - PAGINA N.261

Sabato 19 giugno, simulata partenza per la reggia di Napoli e domenica 20 carosello storico-folcloristico allo stadio comunale con il corteo di trombonieri, dame, cavalieri, alabardieri ecc. e chiusura dei festeggiamenti con i fuochi pirotecnici, rappresentanti il tripudio del popolo al Sindaco Scannapieco.

Il verbale veniva sottoscritto dal segretario Luca Barba e dal Presidente Felice Liberti.

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N.93 DEL 3 MARZO 1971 - PAGINA N.261

Nel verbale n.93 del 3 marzo 1971 a pag.261, alla presenza di tutti i Consiglieri del Direttivo, viene perfezionato il programma della Festa 2017 nei minimi dettagli e viene ribadito che il momento della rievocazione storica relativo alla partenza del Sindaco Scannapieco per Napoli doveva svolgersi sabato 19 giugno.

Si decise poi di curare particolarmente l'allestimento dei palchi al campo sportivo e sul sagrato del Duomo con la realizzazione di due grandiose porte unitamente ed un grandioso Castello da montare sulla facciata del convento di S. Francesco. Tutto il suddetto materiale sarebbe restato di proprietà del Comitato. Quest'ultimo avrebbe anche curato la realizzazione di scudi e torce onde addobbare il corso pilastro per pilastro.

omissis ...

omissis ...

SEGUE -VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N.93 DEL 3 MARZO 1971 - PAGINA N.263

Il nuovo Consiglio Direttivo aveva profuso tutte le sue forze per mettere in campo un'organizzazione mastodontica della Festa e le conclusioni del verbale n.93 evidenziano quest'aspetto; infatti,  veniva demandato al consigliere Luca Barba di curare l'allestimento di tre abiti per donne, n.10 abiti di sbandieratori, n.10 bandiere, n.20 abiti per il gruppo trombonieri S.Anna, n.50 paia di scarpe a barca, n.12 lampade riflettori ed altre varie attrezzature. Il verbale veniva sottoscritto dal Presidente Felice Liberti (firma in sigla) e dal segretario Luca Barba (firma per esteso).

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N.95 DEL 3 MAGGIO 1971 - PAGINA N.266

omissis ...

Il 3 maggio 1971 nel verbale n.95 si decideva finanche di invitare alla Festa il Gruppo balestrieri di Gubbio unitamente agli sbandieratori e si procedeva all'addestramento di n.10 sbandieratori come gruppo locale. Nel contempo suggerito dal Sig. Panzera (pirotecnico dell'epoca) si invitava per il 19.6.1971 il regista Enrico Tovaglieri per la rievocazione storica in piazza S. Francesco della partenza del Sindaco  Onofrio Scannapieco per NapoIi.

Il verbale veniva sottoscritto dal Presidente Felice Liberti (firma in sigla) e dal segretario Luca Barba (firma per esteso).

Nel 2016 nel canale youtube del Centro Studi Ricerche Storiche - Città della Cava sono stati pubblicati due video rispettivamente il 3 giugno e il 3 luglio riferiti ai Festeggiamenti Monte Castello del 1971 e dove è possibile riscontrare l'imponente sforzo degli organizzatori e dei partecipanti di far travalicare all'evento i confini cittadini. Nelle immagini sono riportati gli stralci dei verbali sopra citati per il riscontro degli avvenimenti ai fini di una corretta trasmissione degli stessi alle nuove generazioni.

20 GIUGNO 1971,  ATTO 2° - LE ORIGINI DEGLI SBANDIERATORI A CAVA DE' TIRRENI -SERVIZIO: 1526 SEC.

SERVIZIO CANALE YOUTUBE CENTRO STUDI RICERCHE STORICHE - CITTA' DELLA CAVA PUBBLICATO IL 3.7.2016

Anche nel Il Castello - Periodico Cavese di vita cittadina dell'Avv. Domenico Apicella, nell'edizione di luglio 1971 evidenziava il successo dell'evento e si augurava che potesse assurgere a manifestazione folcloristica nazionale.

Lo stesso avvocato Apicella in linea a quanto già scritto sul suo periodico interviene nell'assemblea del 25 luglio 1971 dei soci dei Comitato per il rendiconto finale della manifestazione conclusasi cosi come dal verbale di seguito.

VERBALE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI DEL COMITATO N.16 DEL 25.7.1971 - PAGINA N.267

L'avvocato Apicella si compiaceva delle diffusione regionale che aveva avuto la Festa "71 e si augurava un futuro interesse nazionale e meridionale con un maggior impegno degli sbandieratori cavesi e di un gruppo permanente di trombonieri del Comitato, che avrebbero potuto partecipare ad eventi storico-folcloristici extra cittadini. Concludeva il suo intervento segnalando per il futuro di dipingere sugli scudi da esporre lungo il porticato cavese le insegne gentilizie della nostra città, al fine di riportare la reale nobiltà cavese dei fatti storici del XV e XVI secolo.

Sottoscrivevano il verbale il Presidente dell'assemblea Ciro Abatemarco e il segretario Luca Barba.

SEGUE -VERBALE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI DEL COMITATO N.16 DEL 25.7.1971   - PAGINA N.271

omissis

  • Grey Facebook Icon
  • Grey YouTube Icon